gennaio 2013

Comunicare il cambiamento

"Non possiamo pretendere che le cose cambino, se continuiamo a fare le stesse cose. La crisi è la più grande benedizione per le persone e le nazioni, perché la crisi porta progressi. La creatività nasce dall'angoscia come il giorno nasce dalla notte oscura. E' nella crisi che sorgono l'inventiva, le scoperte e le grandi strategie. Chi supera la crisi supera se stesso senza essere 'superato'. Chi attribuisce alla crisi i suoi fallimenti e difficoltà, violenta il suo stesso talento e dà più valore ai problemi[...]

vai all'articolo

Leadership in Energy and Environmental Design (LEED)

Negli anni ’90, quando ancora le tematiche ambientali ed energetiche erano fuori dall’orizzonte degli operatori del settore edilizio, nasce il movimento internazionale dei Green Building Council. Giappone, Stati Uniti (1993), Canada, Australia, Spagna danno vita nel 1998 al World GBC. Un ruolo di particolare rilievo viene a ricoprire nel tempo il GBC americano (United States Green Building Council, USGBC), che ha sviluppato un protocollo di certificazione che affronta i molteplici parametri che influiscono sull’impatto ambientale ed energetico degli edifici.

[...]
vai all'articolo

Il comfort termo-igrometrico

Costruiamo per creare luoghi per la vita ed il lavoro che siano confortevoli per le persone che li abitano. Che cos’è il comfort?
Si definisce comfort ambientale quella particolare condizione di benessere determinata, in funzione delle percezioni sensoriali di un individuo inserito in un ambiente, da temperaturaumidità dell'aria, livello di rumorosità e luminosità rilevati all'interno[...]

vai all'articolo

Riciclare la carta

La carta rappresenta circa il 2% del commercio mondiale, eppure gran parte della carta ha un tempo di vita brevissimo: solo un decimo del flusso globale è destinato alla “memoria culturale” , cioè all’immagazzinamento a lungo termine di informazioni in documenti, registri e libri. Il restante 90% è destinato ad essere usato ed immediatamente buttato.

Le industrie italiane importano mediamente 25500 tonnellate l'anno di cellulosa e, nonostante le nuove tecnologie e l'uso minore di carta che dovrebbe[...]

vai all'articolo
Il nostro sito web utilizza cookies propri e di terze parti per aiutarci a migliorare la tua esperienza di navigazione. Proseguendo nella navigazione nel nostro sito acconsenti all'utilizzo dei cookies. Per saperne di più leggi la nostra informativa sui cookies.